lunedì 8 ottobre 2007

I ricchi politici calabresi

Come molti di voi sapranno io sono di Reggio Calabria, città in cui ha sede il Consiglio regionale di questa malandata regione. Voglio dedicare questo articolo al serivizio delle Iene andato in onda Giovedi scorso.
La vergogna non conosce proprio orientamento politico: non è ne di destra nè di sinistra; in Italia appartiene proprio a tutti.
Capita così che lo scorso anno i consiglieri regionali della Calabria, 30 indagati su 50 eletti, forse scontenti dell'incredibile lavoro svolto (è il consiglio che si riunisce meno in Italia: 14 volte nel 2006 e fino ad oggi 8 volte nel 2007) aumentino il proprio stipendio di ben 1500 euro al mese nella regione più povera d'Italia arrivando ad oltrepassare quota 8.500 euro (parliamo di stipendio netto: con consulenze, spese e rimborsi vari si superano abbondantemente i 13-14 mila euro). Un controsenso? Ebbene si.

E capita ancora che la "iena" Giulio Golia vada ad intervistare i nostri politici regionali. Scandaloza è l'arroganza, la sufficienza, la sfacciataggine delle loro risposte! Consiglio a tutti voi di guardare il video CLICCANDO QUI;

Se qualche non calabrese si scandalizzasse guardando questo video potrei benissimo affermargli che questo è nulla perchè è incredibile lo sperpero di soldi per quanto riguarda consulenze, collaboratori, tecnici buttati via dalla Regione Calabria. Naturalmente a favore di famigliari, parenti, amici...e magari qualche altro "compare" poco pulito. Ma non lo dite a Mastella perchè altrimenti trasferisce qualche altro giudice....

5 commenti:

Ardito ha detto...

Non so se è un problema esclusivamente mio ma il video non riesco a vederlo... comunque:

Io non sono Calabrese, ma comunque conosco abbastanza bene i problemi di quella bella ma disgraziata terra; ed è chiaro che l' attuale classe politica, dal deputato/senatore al consigliere comunale, è totalmente incapace di risolvere i problemi... sempre che "i problemi" non siano effettivamente loro. Quest' ultima casistica spiegherebbe effettivamente molte cose...

Anonimo ha detto...

Ciao, io sono sardo, di Cagliari. Posso garantirvi che anche in Sardegna tutto procede secondo copione... A Cagliari, capoluogo di provincia e regione, si tengono i vari consigli provinciali e regionali: beh voi dovete solo vedere il parco macchine dei consiglieri: nuove fiammanti alfa 159 full optional e grigie. Dico grigie perchè i politici, dalla sinistra alla destra, che evidentemente si reputano più scaltri dei cittadini, hanno ben pensato di fornirsi di auto grigie e non più di auto blu. Così il problema dello spreco di auto blu è risolto....
Comunque, dicevo, che dieci anni fa i consiglieri andavano in giro con le alfa 155, lancia thema, lancia k, e varie ammiraglie, sempre blu, delle varie case automobilistiche. Poi sono uscite le nuove alfa 156, ed ecco che subito se le sono comprate. Grigie però!!! Poi dopo 2 annetti è uscito il restyling della 156: nuovo muso e nuovi fari posteriori. Inutile dire che si sono cambiati tutto il parco auto a spese nostre. Ultimamente, l'anno scorso per l'esattezza, con l'uscita della bellissima alfa 159, i consiglieri vari, evidentemente appassionati di auto costose, hanno deciso di rinnovare ancora una volta il parco auto. Sempre a spese di noi poveri cittadini!!! Quelle sono automobili che non servono a nulla così come vengono usate, perchè i consiglieri possono anche andare con la loro macchina a lavorare (...lavorare...)!!! Ed ogni volta che passo per strada vedo gli autisti che, con fare smargiasso ti squadrano dalla testa ai piedi, e guidano quei macchinoni nostri, ed i consiglieri da 20.000 euro al mese che siedono dietro come fossero dei capi di stato... Poi le vedo parcheggiate, sembra di vedere una concessionaria a cielo aperto tante sono le auto grigie!!! CHE SCHIFO!!!! La classe politica TUTTAAAAA deve restare disoccupata!!! La politica si deve fare per passione! E nel mentre il politico continua a fare il suo mestiere, qualunque esso sia, operaio, dirigente, insegnante, muratore, fabbro...), e se un bravo politico non riesce a svolgere il suo lavoro per i troppi impegni politici, gli si corrisponde solo e soltanto una busta paga pari alla media delle sue ultime tre buste paga. Ovviamente con tasse pari alle nostre, questo sia chiaro!!! E nessun rimborso inutile!!!
Ma questa, oggi è pura utopia. Figurarsi se, senza tumulti di piazza, un politico onesto riesce a salire ai vertici per cambiare lo stato delle cose... Lo boicottano o lo uccidono...
Triste è la realtà. Beato il mondo che non ha bisogno di eroi.

- Direttore Resp. Ilduce.net; ha detto...

Caro amico di Cagliari....veramente veramente vergognoso!! Bella questa delle auto grigie.

Mattelicus ha detto...

Indecenti!!! Ma in Sicilia non stiamo meglio...

sR ha detto...

condivido al sud si pensa solo alle poltrone