martedì 9 ottobre 2007

Oggi conviene essere italiani?

Oggi dedicherò lo spazio presente ad un comunicato stampa da me effettuato a nome della Fiamma e riguardante una questione locale, il contributo per locazione di immobili a favore di famiglie indigenti per l'anno 2006 nella mia città, Reggio Calabria.
------------------------
Esprimo il mio personale rammarico per le scelte ancora una volta sbagliate operate dall’assessore Minasi e dall’ufficio politiche sociali del comune di Reggio Calabria in merito alla gestione dei contributi per il canone di locazione anno 2006 per le famiglie indigenti.
Oltre alla scandalosa politica del Governo di centro-destra che negli anni scorsi ha ridotto la misura di tali contributi, a fronte di un aumento chiaramente speculativo di affitti e costo di acquisto degli immobili (non siamo tutti Mastella purtroppo!), oltre ai ritardi accumulati dalla regione nell’elargizione di tali somme, ci troviamo a far fronte anche alle scelte errate del comune sulla questione.

La decisione di tagliare del 40% il contributo alle famiglie più bisognose per destinarlo a quelle che stanno più indietro nella graduatoria è davvero poco seria, come se la politica volesse far della carità spicciola a chi si trova in una situazione di indigenza.

Ciò che voglio portare a conoscenza dei cittadini reggini è che la graduatoria provvisoria dell’aprile 2007 presentava tra gli aventi diritto oltre 500 cittadini extracomunitari su un totale di 2300 domande di contributo per una spesa di circa 1 milione di euro, circa il 30% del totale. Ma il dato ancora più sconcertante è che tantissimi tra di essi dichiarano un reddito pari a zero mentre la stragrande maggioranza sta sotto i 5 mila euro annui.
Mi chiedo dunque e le istituzioni dovrebbero spiegarcelo come ciò sia possibile dopo le varie leggi sull’immigrazione visto che lo stesso Trattato di Maastricht istitutivo dell’UE tutela si il diritto del cittadino extracomunitario a risiedere sul territorio di uno Stato dell’Unione, ma solo se lo stesso ha un lavoro e dunque un reddito. Come può essere allora possibile che così tanti dichiarino un reddito talmente basso? Sarà forse un mezzo per accedere ai contributi?
Questa denuncia non vuole essere di carattere razzista o xenofobo, me ne guarderei bene, comprendiamo le gravi situazioni di disagio dei poveri immigrati che abbandonano casa e famiglia in cerca di un futuro migliore, ma allo stesso modo è nostro dovere difendere dapprima gli interessi delle famiglie italiane! Com’è possibile che quest’ultime non stiano a cuore proprio a nessuno? Deve essere un piccolo partito senza alcun potere decisionale come la Fiamma a dirle queste cose? Oggi essere italiani comporta solo svantaggi in Patria e derisione all’estero!
I cittadini reggini debbono infatti sapere che nel caso in cui si operasse come in tutti gli altri paesi (gli aventi diritto sono dapprima i cittadini nazionali e successivamente gli immigrati) le somme erogate anche se inferiori a quelle degli anni precedenti sarebbero state sufficienti a coprire l’intero contributo spettante all’80% delle famiglie reggine con cittadinanza italiana.
(L’assessore Minasi dichiarava infatti ad agosto che la regione aveva provveduto a versare solo il 60% del totale richiesto).
Con la presente non voglio negare il diritto dei cittadini extracomunitari ad usufruire di tale contributo; è giusto che anche ad essi siano erogate tali somme, ma di certo ciò deve avvenire dopo aver versato l’ultimo euro alle famiglie italiane e in questo caso reggine che versano in condizioni economiche precarie!

Reggio Cal. 9 ottobre 2007

23 commenti:

Identità e Tradizione ha detto...

Complimenti Giuseppe, ottimo comunicato!! Anche io sono di Reggio e condivido ogni singola riga di quanto scritto!!
Avanti cosi!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti,chi è fascista ammette la propria omo s es sua li ta...ciao

Anonimo ha detto...

ciao a tutti,volevo dire che len in era piu sexy di benito

Anonimo ha detto...

fascisti buchi di culo

Anonimo ha detto...

w la revolucion

Ardito ha detto...

Una situazione simile l' abbiamo riscontrata anche a Brescia; le graduatorie per l' assegnazione di alloggi popolari da parte del comune si basano su meccanismi tali da permettere all' immigrato anche senza lavoro di scavalcare ed ottenere un alloggio pirma di un pensionato Italiano!

Prima gli Italiani, poi tutti gli altri che vengono da noi per LAVORARE e RISPETTANO LE LEGGI.

Dovrebbe essere una cosa ovvia.

- Direttore Resp. Ilduce.net; ha detto...

Caro anonimo,

(vabè ci fosse mai uno di sti cretini che si firmasse). I tuoi messaggi non li cancello tranquillo, in modo che la gente veda e si renda conto dell'idiozia tua e di quelli come te.
ciao

Anonimo ha detto...

...:P nn sapevo k i fascisti fossero tanto carini...:P

Anonimo ha detto...

...:P nn sapevo k i fascisti fossero tanto carini...:P

Ardito ha detto...

Di persona siamo anche meglio!

- Direttore Resp. Ilduce.net; ha detto...

Forse credono che siamo davvero tutti vestiti di nero, brutti, tutti rasati (pure le sopracciglia). Di questo non rendo colpevole la popolazione ma quella spicciola propaganda che ci ha disegnato da sempre cosi.

cianfro ha detto...

Purtroppo l'Italia è diventata troppo permissiva...per colpa di questi extracomunitari FANNULONI l'Italiano medio deve patire le pene dell'inferno...tutti a casa dal primo all'ultimo...la mamma degli imbecilli è sempre incinta...

Anonimo ha detto...

Purtroppo l'Italia è diventata troppo permissiva...per colpa di questi extracomunitari FANNULONI l'Italiano medio deve patire le pene dell'inferno...tutti a casa dal primo all'ultimo...la mamma degli imbecilli è sempre incinta...

Nico ha detto...

Giusto, prima agli italiani, ma quelli che ne hanno bisogno, quelli che hanno poco per vivere e fanno fatica ad arrivare a fine mese,quelli che hanno una famiglia da mantenere. Di queste famiglie ce ne sono molte, troppe. Come li a Reggio, anche nel resto d'Italia.

N.B: Peppe non rendere questo blog troppo fiammista. :)

Ciao. www.sentimentoitaliano.blogspot.com

Anonimo ha detto...

peppe me lo dai il tuo numero :)

Domenico ha detto...

Ciao! Mi congratulo innanzitutto col Direttore de Ilduce.net per questa sua ennesima iniziativa e aggiungo che condivido pienamente questo suo sfogo riguardo la drammatica questione abitativa,ancor più scottante in realtà in cui il tessuto sociale risulta debole e senza nessuna garanzia di assistenza da parte di quelle strutture che in teoria sono deputate a sostenere le categorie più deboli.
Ovviamente il problema è molto più complicato,ma sarebbe già un primo passo pubblicizzare alcune iniziative interessanti e fattibili,come ad esempio il mutuo sociale...e ovviamente priorità agli italiani,soprattutto in ambiti fondamentali come questi!
In bocca al lupo caro Direttore!

Anonimo ha detto...

Direttore vorrei porti una domanda, mi hanno detto che hai la zita bona, ma è vero??

Anonimo ha detto...

Di questa corrotta politica chiamata democratina ne sono stufo,l'Italia agl'italiani,

falcon82 ha detto...

Partendo dal fatto che effettivamente l'autore del blog è un gran gnocco ma, purtroppo per molti di voi, eterosessuale, mi trovo d'accordissimo, non tanto sul fatto che le famiglie italiane vadano tutelate per prime, quanto perché assegnare indiscriminatamente privilegi a chi dichiara reddito ZERO vuol dire che si fa un controllo davvero scarso sulle effettive disponibilità delle persone.

Per fare un paragone molto stupido: qui all'Università di Bologna rientri nelle fasce delle borse di studio solo se presenti comunque un reddito minimo.

CAMERATA FABRIZIO ha detto...

Saluto il cane anonimo che non ha cuccia e viene in casa d'altri a lasciare i suoi bisogni.Ste battutine dimostrano che avete ancora tutti i denti,per questo vi nascondete dietro l'anonimato e colpite da partigiani.
daje Peppe,vai avanti che l'Italia ha bisogno di far esaltare gli inutili e dare spazio agli italiani utili come noi.

Anonimo ha detto...

I read this forum since 2 weeks and now i have decided to register to share with you my ideas. [url=http://inglourious-seo.com]:)[/url]

Anonimo ha detto...

top [url=http://www.xgambling.org/]casino[/url] hinder the latest [url=http://www.casinolasvegass.com/]online casinos[/url] autonomous no deposit reward at the best [url=http://www.baywatchcasino.com/]casino bonus
[/url].

Anonimo ha detto...

[url=http://www.realcazinoz.com]online casino[/url], also known as accepted casinos or Internet casinos, are online versions of prominent ("buddy and mortar") casinos. Online casinos approve gamblers to assess as situation in and wager on casino games line the Internet.
Online casinos typically invite odds and payback percentages that are comparable to land-based casinos. Some online casinos contend higher payback percentages with a belief vocation written agreement games, and some make non-military payout serving audits on their websites. Assuming that the online casino is using an fittingly programmed unsystematic swarm generator, delegate games like blackjack clothed an established column edge. The payout speck to without contemplating these games are established gone and forgotten the rules of the game.
Uncountable online casinos engage debilitated or happen into the think of their software from companies like Microgaming, Realtime Gaming, Playtech, Worldwide Prank Technology and CryptoLogic Inc.