mercoledì 12 dicembre 2007

Sciopero autotrasportatori: Reggio a secco, Bianchi si dimetta!

COMUNICATO STAMPA
La città di Reggio Calabria è da ieri sera nel caos: quando le fonti nazionali parlavano del 60% di distributori in cui il carburante era esaurito, in riva allo Stretto si era già al di sopra del 90%. Scene da film di fantascienza hanno visto protagonisti migliaia di cittadini reggini alla ricerca disperata di pochi litri di carburante!
Sono bastate appena 36 ore di sciopero per mettere in ginocchio un paese, per dimostrare ancora una volta, se ce ne fosse ulteriore bisogno, che il sistema Italia e questo Governo in particolare, non sono in grado di affrontare periodi di crisi neanche brevi! In Francia non sono bastati 9 giorni di sciopero, a Reggio Calabria solo poche ore.

Sono chiare e ineluttabili le responsabilità di tale disastro che è da ascriversi ad un Governo miope e sordo al disagio proveniente dal Paese e ad un ministro che, secondo noi, dopo aver disertato il tavolo delle trattative prima e minacciato la precettazione poi, deve ritornare al compito che più gli compete per impedirgli di arrecare ulteriori danni al paese.
È ormai sotto gli occhi di tutti infatti che Bianchi sia un ministro tecnico palesemente incompetente, con riferimento alla materia assegnatagli, ma non vanno dimenticate le responsabilità politiche e le pressioni di quei partiti che lo hanno voluto nell’esecutivo prima di rinnegarlo in un secondo momento. Lasciargli portare da solo la croce sarebbe adesso oltremodo vergognoso!
Grazie soprattutto a loro a pagare il prezzo più alto è oggi l’Italia, è oggi ancora una volta Reggio Calabria.

3 commenti:

Carlo ha detto...

Egregio Direttore,

come non essere d'accordo con lei??
Forse il ministro doveva giocare a carte o aveva cose più importanti da fare.
Questo Governo ha superato ogni limite di stupidità!!
W l'Italia, W la Fiamma Tricolore!

Anonimo ha detto...

complimenti per il blog....e meno male ke ce qlcn ke la pensa cm lei....ritorneremo!

tony rome ha detto...

Non è che il governo ha superato il limite di stupidità... stupidi di certo non sono se consideri che prendono un minimo di 15.000 euro al mese e se ne sbattono del loro lavoro... gli stupidi siamo noi cittadini che lasciamo passare tutto, succedono le più grandi sciagure possibili, aumentano i prezzi di tutto fino a prenderci per il collo, allo stato mancano i soldi per qualsiasi necessità quando un politico di mer** ha TUTTO GRATIS!! aereo ristoranti cinema teatro, auto blu con scorta!!! LEVANO I FONDI DALLA RICERCA PER PAGARSI QUESTE COSE!!! CI VORREBBE UNA MOBILITAZIONE DI MASSA CONTINUA DA PARTE NOSTRA! Tanto il governo le dimissioni non le darà MAI! La casta sta bene, e se noi stiamo zitti a subire non miglioreremo le cose.