mercoledì 23 gennaio 2008

Mutuo Sociale in radio a Reggio

Nell'odierna e ascoltatissima trasmissione radiofonica di attualità e sport di Radio Touring (http://www.touring104.fm/), la radio più ascoltata dello Stretto e in Calabria, è stata toccata la questione Fiamma-Grande Fratello con le accuse al movimento per la discutibilità dell'iniziativa presa senza minimamente accennare al Mutuo Sociale.
Fortuna però volle che la stessi ascoltando anche io come quotidianamente faccio. Intervenendo in diretta e presentandomi quale rappresentante di Fiamma Tricolore ho avuto modo di prendere le difese dell'iniziativa portando l'attenzione a ciò che tutti non hanno detto e cioè che a noi del GF non cen ne frega proprio niente ma tutto è stato fatto per attirare l'attenzione sul Mutuo Sociale.
Nei 15 minuti di intervento gentilmente concessi e sfruttati appieno ho avuto modo di denunciare l'oscurantismo mediatico a cui la Fiamma è costretta e presentare brevemente il Mutuo Sociale che tutti in studio disconoscevano (pensavano ad un mutuo con basso tasso di interesse), dare dati concreti sull'emergenza abitativa in Italia, sulla vergogna mondiale che rappresentiamo nel campo dell'edilizia pubblica. La Fiamma Tricolore è stata cosi invitata a partecipare al programma dedicato alla poitica (è di venerdi sera, forse il prossimo) durante il quale avremo due ore di tempo per rispondere anche alle domande in diretta dei cittadini sul Mutuo Sociale.Vi comuincherò per tempo la conferma dell'evento. La radio è ascoltabile anche online.
Detto ciò è ovvio che io non ho fatto niente; tutto ciò non sarebbe stato possibile senza l'eroica impresa mediatica di due sere fa! Sfruttiamo ovunque l'onda mediatica!!! E che duri + a lungo possibile!Ancora grazie ragazzi!!!

martedì 22 gennaio 2008

La Fiamma viola la casa del Grande Fratello 8!!

In diretta i giovani della Fiamma Tricolore irrompono nella bolla del Grande Fratello allestita a Ponte Milvio per rivendicare il diritto alla casa, il Mutuo Sociale! Contro le pronte diffamazioni subito partite dalla stampa asservita al sistema ecco il comunicato di Iannone e Castellino:
Clamorosa protesta della Fiamma Tricolore a Roma; un centinaio di militanti del partito, insieme a esponenti del Coordinamento per il Mutuo Sociale e del movimento delle OSA – occupazioni a scopo abitativo – hanno fatto irruzione nella casa trasparente allestita a Ponte Milvio dalla produzione del Grande Fratello. Con slogans quali “mutuo sociale urgenza nazionale” e “a fine mese d’affitto morirai” hanno interrotto la diretta ed inscenato un protesta che, a detta del portavoce, Gianluca Iannone “vuol significare, senza mezzi termini che la casa non è un gioco.” “A Roma le richieste per alloggi residenziali pubblici sono circa 30.000, a fronte di una politica in materia che vede l’Italia fanalino di coda per stanziamento del PIL, appena lo 0,07% annuo.” “Ciò nonostante – continua Iannone – il sindaco di Roma approva, dopo più di 30 anni, il nuovo piano regolatore ed, a fronte dei milioni di metri cubi elargiti a costruttori e multinazionali del commercio, non individua un solo metro quadro per costruire nuovi alloggi popolari. Noi chiediamo che venga presentato in Parlamento il progetto di legge per il Mutuo Sociale, vera ed unica soluzione per l’emergenza abitativa”. Prosegue Castellino – presidente provinciale romano di FT – stigmatizzando come “già sia iniziato il valzer della gogna mediatica. Le agenzie parlano già di distruzione della bolla del grande fratello, parlano gruppi armati di coltelli, ma si scontreranno presto con un’altra verità, che apparirà, senza filtri, sul sito you-tube.” “Niente coltelli, niente distruzioni, solo lo sdegno di chi ritiene che la gente di Roma e d’Italia, meriti amministratori migliori di quelli che propinano ridicole trasmissioni e che lasciano migliaia di famiglie in mano a palazzinari e speculatori di ogni risma”. “Nel silenzio totale che i media hanno alzato intorno alla nostra proposta di legge, la Fiamma Tricolore tenta di abbattere, con pacifiche ma eclatanti manifestazioni di dissenso, il muro di omertà e connivenze che impedisce a politici e giornalisti di fare il proprio dovere.”

domenica 20 gennaio 2008

AmMastellati ricattatori...

Non ho scritto in questi giorni di euforia. Mi sono astenuto dal consueto "sparare sulla croce rossa" (in questo caso dovremmo dire - Associazione a delinquere Made in Ceppaloni -). Un sogno si è avverato: che quel farabutto venisse finalmente indagato e spero condannato seriamente. Le sue dimissioni sono l'anteprima della crisi di Governo. Nei prossimi giorni vedremo forse il capolinea della carriera politica di Prodi.
Spero vivamente si voti ad Aprile cari camerati e con questa legge elettorale. Ho poche speranze in merito perchè l'errore di due anni fa non lo ripeteranno e non consentiranno nuovamente alla Fiamma di ottenere deputati in Parlamento.
Per questo stringiamoci tutti e non facciamo sempre gli stessi errori andando a cercare falsi carri come quello storaciano. Lui del Ceppalonico ex-Ministro non dovrebbe proprio parlare perchè non è che sia messo meglio a "inciuci".
Intanto continua l'emergenza abitativa in Italia e lo snob per il Mutuo Sociale: 0,7% le abitazioni sociali in Italia, il 12% nei Paesi Bassi, il 10% in Spagna e Regno Unito, 9% in Francia e Germania. In 6 anni affitti aumentati del 113%. Il vostro stipendio pure? Non credo. Vergogna!
Basterebbe solo questo motivo per sostenere la Fiamma...

lunedì 7 gennaio 2008

La vergogna di essere italiani oggi

Scendono le lacrime dell'impotenza e mi commuovo per non poter far nulla al momento per questo paese sempre più alla malora, sempre più verso il baratro. Mi schifo dell'elemosina vergognosa fatta via tv solo per aumentare un pò lo "share".
A mezzanotte inoltrata molte famiglie aspettano l'estrazione della lotteria Italia: una piccola speranza che queste covano per uscire dall'indigenza che questa classe politica di delinquenti ci ha regalato.
E vedi una famiglia italianissima, bellissima, con tre bambini stupendi che non ha casa, non ha lavoro, non ha nulla se non una colpa: quella di essere onesti in un paese governato da ladri che si permettono invece di dare ai loro figli posti da 20-30 mila euro al mese!!! (Vedi post precedente)
E quest'uomo di 50 anni che non riesce a trovare un lavoro, già mortificato perchè non riesce a portar un pezzo di pane a casa per sfamare quei meravigliosi bambini diventa un fenomeno da schiaffare in tv.
Al "treno dei desideri" gli regalano una casa in affitto per un anno: ecco cosa oggi desiderano gli italiani. Non ville, non sogni irrealizzabili: ci hanno costretto a desiderare addirittura una casa in affitto!
Certo! E' più comodo ridicolizzare una famiglia, un povero cristo piuttosto che varare il Mutuo Sociale! E mostrare in tv il frigo pieno dicendo: vi abbiamo anche riempito la dispensa!
Spero di morire ma di non subire mai una simile umiliazione.
Questa è l'Italia del 2008, a ciò ci hanno ridotto.
E pensate se una cosa del genere fosse stata solo immaginabile appena 60, o poco più, anni fa...
E' scritto tutto in fretta e con tanta rabbia. Speriamo in futuro di poterci fare qualcosa.

sabato 5 gennaio 2008

Visco Junior: un precario da 46.250 euro.

Oggigiorno quanti giovani in Italia iniziano a lavorare con un impiego a tempo indeterminato? Davvero pochi. Eppure il desiderio di essere un "precario" lo avremmo tutti se il nostro stipendio fosse, per tre mesi, di quarantaseimiladuecentocinquanta euro.
Peccato che nel paese della "casta" ciò se lo possano permettere solo i figli o parenti "illustri". E' cosi che il figlio del discutissimo sig. Visco viene ora assunto da Sviluppo Italia come dirigente. E chi è proprietario di Sviluppo Italia? Indovinate: proprio il ministero delle Finanze! Toh che caso. Naturalmente l'impiego, stavolta a tempo indeterminato, sarà seguito da un adeguamento dello stipendio per colui che in pochi anni è passato dalla kefia universitaria al diventare "presidente degli imprenditori golfisti". E tutto questo mentre mezza Italia non arriva più a fine mese! Dicevano, facciamo ripartire l'Italia... verso dove non lo sanno manco loro.
La Democrazia Cristiana non è mai finita, anzi oggi è molto peggio. La Dc aveva creato una corruzione che dava comunque lavoro a destra e sinistra; quelli di oggi invece danno da mangiare solo ai loro figli, parenti e compari. Ad essa si sono sostituiti nel tempo e con effetti ancor peggiori i nuovi partiti di destra e di sinistra: da Rifondazione ad Alleanza Nazionale è una generale divisione di pani e di pesci (sempre ai potenti ovviamente).
Da questi giochi sporchi siamo oggi gli unici a ritenersi felici, forse ingenuamente, di esserne estranei.
Certo che ne hanno fatto di strada sti comunisti!