lunedì 7 gennaio 2008

La vergogna di essere italiani oggi

Scendono le lacrime dell'impotenza e mi commuovo per non poter far nulla al momento per questo paese sempre più alla malora, sempre più verso il baratro. Mi schifo dell'elemosina vergognosa fatta via tv solo per aumentare un pò lo "share".
A mezzanotte inoltrata molte famiglie aspettano l'estrazione della lotteria Italia: una piccola speranza che queste covano per uscire dall'indigenza che questa classe politica di delinquenti ci ha regalato.
E vedi una famiglia italianissima, bellissima, con tre bambini stupendi che non ha casa, non ha lavoro, non ha nulla se non una colpa: quella di essere onesti in un paese governato da ladri che si permettono invece di dare ai loro figli posti da 20-30 mila euro al mese!!! (Vedi post precedente)
E quest'uomo di 50 anni che non riesce a trovare un lavoro, già mortificato perchè non riesce a portar un pezzo di pane a casa per sfamare quei meravigliosi bambini diventa un fenomeno da schiaffare in tv.
Al "treno dei desideri" gli regalano una casa in affitto per un anno: ecco cosa oggi desiderano gli italiani. Non ville, non sogni irrealizzabili: ci hanno costretto a desiderare addirittura una casa in affitto!
Certo! E' più comodo ridicolizzare una famiglia, un povero cristo piuttosto che varare il Mutuo Sociale! E mostrare in tv il frigo pieno dicendo: vi abbiamo anche riempito la dispensa!
Spero di morire ma di non subire mai una simile umiliazione.
Questa è l'Italia del 2008, a ciò ci hanno ridotto.
E pensate se una cosa del genere fosse stata solo immaginabile appena 60, o poco più, anni fa...
E' scritto tutto in fretta e con tanta rabbia. Speriamo in futuro di poterci fare qualcosa.

13 commenti:

@DVX@ ha detto...

Hai ragionissima... in che italia di m***a dobbiamo vivere. X questa Italia nn c'è + alcuna speranza

Anonimo ha detto...

nono!! Deve esserci speranza!! Deve esserci speranza per tutti!! Sennò, mio dio, con che occhi guardiamo al domani???
Cadrà sto governo, verrà qualcuno di meglio che faccia qualcosa!! Deve esser così.. Sennò come vivi??
alberto

FDMad ha detto...

Rimbocchiamoci le mani ragazzi, la Patria è nostra, non dimentichiamocelo

wagner.fidl ha detto...

queste cose fanno piu' schifo che spavento

(giorgio gaber)

Msi ha detto...

Ho visto il treno dei desideri ieri sera, e la relativa storia.

A me ha emozionato molto, ma anche indignato: che tale umiliazione subiranno davanti a milioni di persone a raccontare la loro storia e le loro condizioni disagiate, anche se ormai è diventata una cosa abbastanza normale.

PER IL MUTUO SOCIALE, SEMPRE!

Simone ha detto...

La speranza c'è... ma prenderà corpo solo quando a disperarsi non aranno più dei singoli, pur numerosi, ma un'intera massa di gente che, messa all'angolo, sarà ben lieta di ascoltare le proposte politiche alternative del nostro schieramento.
Purtroppo è così dobbiamo prendere atto che finché la gente ha la pancia piena difficilmente ascolta cose come Mutuo Sociale e stato corporativo, e oggi c'è ancora troppa gente con la pancia piena (per fortuna, potrei dire) per ascoltare simili riforme sociali. Preferiscono portare il declino all'estremo anziché prevenirlo.
Ma quando le cose cambieranno noi dovremo essere lesti a non farci soffiare da altri parvenu la possibilità di guidare il cambiamento.
www.colognoinazione.ilcannocchiale.it

Nico ha detto...

Io ora mi chiedo però. Si parla, si commenta sempre sta roba. Ma quando si cambierà una volta per tutte?
E qui si sprofonda nel baratro più profondo.
Un saluto
www.sentimentoitaliano.blogspot.com

wagner.fidl ha detto...

finche la gente va a votare altri stolti...
i militanti possono impegnarsi quanto vogliono,ma alla fine e in qst caso purtroppo sono i voti che contano!

wagner.fidl ha detto...

e anche questa sera al tg1 ennesima storia di una famiglia che a causa del mutuo e delle spese non arriva a fine mese..MUTUO SOCIALE!

Riccardo T ha detto...

Occorre mobilitarsi fin da subito, prima che sia troppo tardi.

Simone ha detto...

non credo... sottoscrivo la tesi di padre Tam, mobilitarsi ora, nella posizione in cui siamo, significa solo prendere brutte batoste. Lasciamo che siano i "normali" a un certo punto a chiedere il nostro aiuto
www.colognoinazione.ilcannocchiale.it

Simone ha detto...

non credo... sottoscrivo la tesi di padre Tam, mobilitarsi ora, nella posizione in cui siamo, significa solo prendere brutte batoste. Lasciamo che siano i "normali" a un certo punto a chiedere il nostro aiuto
www.colognoinazione.ilcannocchiale.it

giacomo ha detto...

ciao. ho messo questo post sul mio blog perchè è proprio bello.

visitate un grandioso blog che sostiene l'italia pulita!

http://blog.libero.it/ITALIANELCUORE/