giovedì 28 febbraio 2008

Grazie Daniele Santanchè!!

Non avrei mai pensato di scriverlo un giorno eppure oggi devo ringraziare pubblicamente Daniela Santanchè. L'ho criticata migliaia di volte, ho scritto articoli contro ma oggi posso solo levarmi il cappello davanti a lei.
Bellissima la difesa che ha fatto dei giovani della Fiamma ad Annozero di Santoro. I soliti attacchi speculativi a giovani che amano il proprio paese e che ogni giorno lottano per il Mutuo Sociale e mille altre proposte.
Appassionata ed aggressiva ha speso bellissime parole per noi.
E' la prima volta che in tv non mi sento dare del criminale, del razzista, del violento: io che non ho mai fatto male ad una mosca mi devo sentire i peggiori insulti del mondo.
Ma noi li accettiamo a testa alta perchè siamo persone oneste che non devono vergognarsi di nulla tantomeno di ESSERE FASCISTI!


Grazie Daniela!

domenica 24 febbraio 2008

La Fiamma non è in vendita!!!

C'è qualcosa di strano che non mi torna.
In giro per l'Italia, ogni giorno Storace tiene conferenze stampa e dibattiti in cui non mancano mai le frecciate al PDL e a Berlusconi...
Allo stesso tempo mai viene nominata la Fiamma, i manifesti sono queli vecchi della Destra, la Santanchè stessa a Rai tre dall'Annunziata si guarda bene dal nominarci.

Certo, prima di nominare la Fiamma alcuni personaggi dovrebbero sciacquarsi la bocca con un buon colluttorio, ma in questo caso non crediamo sia questo il motivo...
Contenti loro... vedremo poi sul territorio.

venerdì 15 febbraio 2008

Fiamma Tricolore e La Destra unite!

E' stato siglato a Roma l'accordo tra le segreterie nazionali de La Destra e Fiamma Tricolore in virtù del quale sarà realizzata l'unione delle liste di destra in Italia per le prossime elezioni politiche. La coalizione pertanto presenterà un proprio candidato premier che è stato individuato nella figura dell'On. Daniela Santanchè.
Anche in Calabria quindi la Fiamma Tricolore e La Destra presenteranno una lista unica di candidati per cercare di superare lo sbarramento del 4%.
L'accordo con il partito di Storace rappresenta il coronamento del progetto della Fiamma Tricolore di giungere alla riunificazione della destra italiana sotto un'unica bandiera come lo era ai tempi del Movimento Sociale Italiano. Tuttociò si realizza in contemporanea con lo scioglimento di Alleanza Nazionale dopo l'entrata nel PDL di Berlusconi.

Dopo il tentativo effettuato con il cartello di Alternativa sociale alle scorse regionali, la Fiamma calabrese è orgogliosa del traguardo raggiunto dal partito che sta ancora una volta a testimoniare il nostro lavoro di continuazione ideale e storica con l'MSI iniziato nel 1995 subito dopo il suo scioglimento a Fiuggi.
La lista unica alle politiche rappresenta solo il primo passo verso l'unificazione dei due movimenti. La Fiamma Tricolore e La Destra hanno infatti rifiutato la proposta di Berlusconi di confluire nel PDL assieme a personaggi di dubbia moralità come l'ex-ministro Mastella e Lamberto Dini.
"A differenza loro noi siamo persone coerenti - commenta il segretario Minnella - e non basta l'offerta di pochi seggi in Parlamento a comprarci. Noi non abbiamo prezzo".

Per quanto riguarda le elezioni politiche 2008 la Fiamma incentrerà la propria campagna elettorale sulla lotta alla casta, ricordando agli italiani che è ancora oggi, orgogliosamente, l'unico partito a non ricevere finanziamenti pubblici e a non pesare sulle tasche degli cittadini.
Tale tema sarà ancora più centrale nella nostra regione dove la casta politica sta subendo quasi quotidianamente scandali e arresti a tutto spiano segno questo di come la corruzione abbia ormai invaso la quasi totalità dei partiti ed esponenti regionali calabresi.
L'unica richiesta inderogabile della Fiamma è che le nostre liste siano infatti chiuse ai soggetti inquisiti a qualsiasi titolo.
L'onesta sarà il nostro primo biglietto da visita: toccherà ai cittadini calabresi raccoglierlo.

domenica 10 febbraio 2008

No a candidati inquisiti in lista!

Non possiamo ancora una volta non condividere l’intervento del Dott. Demetrio Costantino, presidente del CIDS, nel quale ci si auspica l’esclusione dalle liste dei partiti dei personaggi inquisiti alle prossime elezioni politiche.
Tutto ciò non può infatti mancare in un periodo come quello attuale in cui la classe politica è totalmente distaccata dalla società civile e generatrice di malcontento diffuso tra la popolazione.

La notizia che diversi tra gli attuali consiglieri regionali della Calabria intendano candidarsi al Parlamento, nonostante la scandalosa quantità di inquisiti a vario titolo, non costituisce certo un buon inizio di campagna elettorale.
Per questi motivi la segreteria nazionale e quella regionale della Fiamma Tricolore, nello stilare le proprie liste, chiuderanno ancora una volta l’ingresso tra le proprie fila a personaggi di dubbia moralità rispettando quel vecchio patto sancito tanti anni fa con gli elettori dallo storico Movimento Sociale Italiano ieri e dalla Fiamma Tricolore oggi.

Speriamo per questo che tutti i calabresi onesti siano pronti a sonore bocciature verso una classe politica anziana, ferma da anni su troni di comando e totalmente scollegata dalla realtà territoriale che essi dovrebbero rappresentare una volta eletti in parlamento certi che il nostro comportamento coerente negli anni sarà finalmente premiato dagli elettori.

Giuseppe Minnella
Commissario Regionale MS-Fiamma Tricolore
(intervento pubblicato il 10/02 su Calabria Ora e Il Quotidiano)

giovedì 7 febbraio 2008

Fiamma: Cambio di guardia in Calabria

La segreteria regionale della Calabria per il Ms-Fiamma Tricolore comunica che nei giorni scorsi il segretario nazionale del partito, on. Luca Romagnoli, ha conferito l’incarico di nuovo commissario regionale al sig. Giuseppe Minnella. Il nuovo coordinatore subentra a Fortunato Tripodo alla guida della regione in un momento molto delicato per la politica italiana e alla vigilia delle politiche; è quindi praticamente scontato che sarà proprio il nuovo coordinatore a guidare la Fiamma alle prossime elezioni. La nomina di Minnella si pone come la continuazione del processo di svecchiamento che sta riguardando, prima di tutti gli altri partiti, la Fiamma Tricolore.
“Riteniamo infatti – commenta il neo-commissario – che ciò sia necessario per far uscire la politica italiana dallo stallo in cui si trova da oltre un decennio con il totale rinnovamento di una classe dirigente ormai irrigidita su posizioni passatiste e antiquate”

- Molti lo sanno già ma è di ieri il comunicato che domani andrà sui giornali. Che dire... ne vedremo delle belle!

domenica 3 febbraio 2008

09/02: tutti a Catanzaro per il Mutuo Sociale

Partirà il 9 febbraio la campagna calabrese della Fiamma per la promozione del Mutuo Sociale. Vista l'impossibilità di ottenere spazio nei mass media nazionali e l'esiguità di numeri per raccogliere le firme in poco tempo senza pubblicità, la Fiamma decide di scendere in piazza in ogni città d'Italia per rilanciare una vera battaglia che gli italiani devono convincersi a vincere: il diritto alla proprietà della casa!
Alla presenza dei componenti della segreteria nazinale Maurizio Boccacci e Gianluca Iannone, la Fiamma sfilerà sabato prossimo per le strade di Catanzaro.
Questo il programma della manifestazione
-ore 17.30 - concentramento a piazza Matteotti;
-ore 18.00 - partenza corteo
-ore 18.30 - comizio a piazza Grimaldi.
Per informazioni sulla manifestazione e aderirvi è possibile scrivere a: fiammatricolorerc@tiscali.it
Dimenticavo di dirvi che da qualche giorno ricopro ufficialmente l'incarico di Commissario regionale della Fiamma in Calabria, quindi chiunque volesse può contattarmi in ogni momento all'indirizzo di cui sopra.
Camerati questa è una vera chiamata al dovere! Esorto tutti a compiere il proprio compito per il futuro del nostro Paese!