sabato 12 aprile 2008

La Fiamma siamo noi!

Qualsiasi cosa accadrà, continuare o morire, vincere o perdere nessuno potrà mai rubarci il nostro simbolo e le nostre bandiere. Apparteniamo a un mondo politico di gente onesta e sincera che nulla c'entra con quello che è oggi diventata la politica italiana.


Il 15 aprile vada come vada noi saremo di nuovo in trincea a lavorare per il nostro futuro di Italiani. Ci saremo come sempre perchè


LA FIAMMA SIAMO NOI!
www.fiammareggio.it

9 commenti:

Demetrio ha detto...

Parole sante, carissimo Peppe...
Ce ne fossero 100 di federali come te, uno per ogni provincia d'Italia!

Speriamo bene per il risultato di oggi e domani! Viva la Fiamma sempre!

faber ha detto...

Lo spettro del partito contenitore avanza inesorabile, ovattato dall’obiettivo elettorale. Un ambizioso progetto nell’aria ben prima che Berlusconi lo scandisse fuori programma dal predellino dell'auto in piazza San Babila. Agognato dal Cavaliere - aspirante novello duce - smanioso di arringare le folle e consapevole della scarsa propensione alla piazza del popolo azzurro, perciò ben disposto ad aggregare anche gli ex-missini che della militanza hanno sempre fatto il proprio fiore all’occhiello. Desiderato da Fini - aspirante erede al trono di Palazzo Chigi, appena Silvio deciderà di affacciarsi dal balcone del Quirinale - smanioso di liberarsi del pesante fardello della fiamma tricolore, non certo del patrimonio elettorale da questa generato, in ciò agevolato dal ruolo di amministratore unico ed indiscutibile che il partito, anno dopo anno, gli ha assegnato, consegnando nelle sue mani anche il potere di carriera di chiunque.
Eppure, nonostante i desideri spasmodici dei due leader e pavlovianamente dei più fidi collaboratori, la propensione a fondersi dei due partiti non è mai stata unanime, soprattutto nei territori dove, seppure alleati, il rapporto tra FI ed AN è sempre stato di buon vicinato, ma senza concedersi troppa confidenza. Per capirlo, basterebbe osservare questi giorni di campagna elettorale e soprattutto considerare la fatica nella composizione delle liste uniche per le Amministrative, dove col sistema preferenziale le 'liste dei nominati' lasciano il posto a quelle dei candidati, con difficoltà e rivalità annesse e connesse. Proprio nei territori ci saranno le più importanti prove di unità, che faciliteranno la fusione (o annessione, secondo i punti di vista) tra gli ex-rivali, prevista motu proprio dai due leader per il prossimo autunno.
Insomma, la saga delle “comiche finali” è durata poco – ma forse è ancora in corso con un cambio di capo comico - e si aprono le previsioni sul risultato del progetto di partito contenitore. Non è bello fare il ventriloquo, ma quando un osservatore politico, ben titolato, esprime brillantemente il tuo pensiero perché non cedergli la parola : “Quello che era AN è morto e defungerà definitivamente nel futuro, perché la proporzione di rappresentazione è impari. Quelli di AN spariranno nel mare grande del partito dei moderati. E’ finito un mondo. Nel peggiore dei modi. L’MSI era un mondo di dibattiti ideali ma di presenza reale nel paese. E’ stato sostituito da un gruppo che della politica aveva fatto la sua professione, isolandosi rispetto al mondo reale e nutrendo rancore verso l’MSI.” (Il Riformista, 14 marzo 2008)
Grazie Pietrangelo Buttafuoco, perché non sempre è stato facile condividere pienamente il tuo pensiero, come ai tempi in cui eri dirigente nazionale del Fronte della Gioventù. Questa volta, però, hai reso semplice l’arduo compito di vedere lontano e di tratteggiare il futuro di una storia politica.

http://faber2008.blogspot.com

Anonimo ha detto...

ha vinto il pdl...mai vista una macedonia simile:c'è di tutto là in mezzo...attori,ex-dc,figli di papà,ex-fascisti,ex-sinistroidi,showmen...stendiamo un velo.
dispiace vedere gramazio,alemanno e altri ex missini diventare punti di forza di un partito di plastica filocapitalista e filoamericano.

che periodaccio.
luca

Anonimo ha detto...

Ciao Peppe,avevi ragione tu,il 4% era pura utopia.Ora vedremo cosa succederà.....

wagner.fidl ha detto...

almeno gli arcobaleni sono fuori dai giochi!questo mi consola..

Zololkis ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

non sapevo dove poter lasciare un commento in merito alle recensioni dei personaggi su il duce.net quindi lo faccio qui.
mi sembra molto azzardate alcune parole sulla recensione di Pavolini,insomma dire addirittura che vaneggiava...uno uomo che si è comandato il plotone di esecuzione da solo, un uomo che ha fatto della prima linea la sua ragione di vita cosi come tutte le Brigate Nere che vengono alquanto sminuite.
io nn so chi è l'autore di questo capolavoro e vorrei sapere per essere cosi intransigente in questa recensione cosa cazzo faccia lui nella sua vita...scusate il termine....colpa la ha anche chi lo tiene sul sito...

- Direttore Resp. Ilduce.net; ha detto...

aria pr

Anonimo ha detto...

che vuol dire aria pr...???