martedì 8 luglio 2008

San Sperato: Degrado e discarica!

Spazzatura e rifiuti maleodoranti di ogni genere: è questo il benvenuto con cui si presenta oggi San Sperato agli occhi di chi l’attraversa!
E ciò nonostante la Leonia sia intervenuta più volte negli ultimi giorni con i propri mezzi a ripulire i rifiuti ingombranti che una popolazione incivile abbandona sul ciglio della strada.
Copertoni usati, vecchi parabrezza e l’immancabile scaldabagno hanno praticamente invaso l’accesso alla via vecchia San Sperato e giacciono lì ormai da giorni in attesa che qualcuno venga a rimuoverli.
Tutto ciò mentre il cumulo di rifiuti cresce ogni giorno di più e il cattivo odore si fa insopportabile nelle ore più calde della giornata facendo emergere il pericolo di infezioni.

E mentre il centro di Reggio vuol ancora una volta fregiarsi del titolo di città turistica le sue periferie vivono situazioni al limite del paradossale come quella da noi documentata.
E’ incredibile come il lassismo, l’incuria, diciamolo la maleducazione, dei cittadini possano portare alla nascita di discariche a cielo aperto in un contesto in cui quasi nulla può essere oggetto di responsabilità da parte di Leonia e Fata Morgana.
Ancora più incredibile come, nonostante in città ci siano, oltre alle cariche di maggior rilievo, 300 consiglieri di circoscrizione eletti, si arrivi a situazioni limite senza che nessuno senta il bisogno di denunciare un degrado paragonabile solo a quello napoletano e oramai diventato quasi normalità a Reggio Calabria. Quale il loro compito allora?

Per questi motivi vogliamo consigliare all’amministrazione comunale la presa di seri provvedimenti punitivi nei confronti di coloro che verranno sorpresi a gettare rifiuti non convenzionali al di fuori dei cassonetti affinché simili situazioni di degrado non tornino a manifestarsi nuovamente appena ripulite le zone interessate.

Giuseppe Minnella
Segretario Provinciale
Fiamma Tricolore

3 commenti:

PM ha detto...

voi della fiamma si che volete vivere di prima persona ogni cosa,no come gli altri che mirano solo alla loro poltroncina e non fanno nulla,se devono dire qualcosa,mi si perdoni il termine,dicono una marea di stronzate...

e la gente non ha ancora capito che la fiamma meriterebbe più rispetto e spazio

- Direttore Resp. Ilduce.net; ha detto...

In Italia molti omoni della politica schifano gli argomenti più bassi.
Noi invece ci occupiamo di tutto al 100% perchè prima del nostro interesse viene quello generale.
Speriamo che gli italiani lo capiscano e ci diano la fiducia per fare ciò che gli altri non fanno.

Grazie per il sostegno.

Onorato Maria ha detto...

"Schifano" è untermine rispettoso...Mi fa proprio ridere.
Sinceramente non l'ho mai sentita prima d'ora,ma sarò molto lieta di farla presente ai colleghi dell'università della calabria;nella facoltà di filosofia si parla spesso di come sia strano che anche nel calcio la svastica viene condannata mentre il pugno chiuso,il Che,altri simboli di libertà applauditi.Andy Wharol(sa di chi parlo vero?) rielaborò il ritratto di Mao tse tung ma quello del duce non l'ho mai visto come mai?O Bella Ciao è una delle canzoni più conosciute che si insegna alle elementari..mentre faccetta nera che fine ha fatto?ve lo dico io,seppolta inseme a quegli ideali non ideali che non sanno nemmeno loro quel che facevano...Berlinguer è morto professando e Mussolini?Com'è morto Mussolini?Silenzio e Vergogna