venerdì 28 novembre 2008

Fantozzi non era fesso? Questo no!

E così mentre l'Alitalia taglia centinaia di voli perchè mancano i soldi ecco che Fantozzi si pappa 15 milioni. Signori stranieri venite a fare i manager in Italia: qui vi pagano cifre assurde per farle fallire le compagnie. Altroche!
Intanto a Reggio Calabria..... "città turistica" (ma de che?) tagliati i voli per Milano e Roma. Per il capoluogo lombardo un solo collegamento giornaliero. Sull'aeroporto dello Stretto si può abbassare ora il sipario come simbolo della vergogna di un paese intero!

martedì 25 novembre 2008

Pioggia di adesioni alla Fiamma

"Nelle ultime due settimane son piovute richieste di adesione alla Fiamma Tricolore di Reggio Calabria come mai in passato e da ogni parte della provincia” . A dichiararlo è Giuseppe Minnella, segretario provinciale del partito che attribuisce il merito di queste adesioni alla visibilità ottenuta dal partito in provincia oltre che alle conseguenze dovute alla nascita del PDL.

Ed è soprattutto su questo ultimo punto che si concentra l’analisi di Minnella: “evidentemente la baracca messa in piedi con non poca fatica da Berlusconi e Fini non è ritenuta adeguata da molti tesserati di An e da chi ha militato in passato nel Movimento Sociale Italiano”. E prosegue: “La destra sociale è ancora viva in molti italiani che non si riconoscono nel binomio centrista e liberale di Forza Italia e An ed è a questa fascia di popolazione che si rivolge la nostra attenzione”.
Nonostante quindi l’ottimo tesseramento per l’anno 2008 concluso a settembre sia stato foriero di lusinghieri risultati rispetto a tutti gli anni passati, non si ferma il flusso di nuovi ingressi nella Fiamma segno questo del buon operato della nuova dirigenza locale e della restituita credibilità politica alle iniziative del partito.

E proprio in virtù di queste nuove massicce adesioni e delle inaugurazioni delle sezioni dello stesso a Reggio e provincia è prevista una visita del segretario nazionale ed eurodeputato Luca Romagnoli per sabato 6 dicembre: “Un gesto di ringraziamento per tutti coloro che entrano nella nostra famiglia sapendo di dover fare politica senza finanziamenti e solo per passione e – continua Minnella – sono sicuro che verrà sicuramente apprezzato dai nostri militanti”.

Federazione Provinciale MS-Fiamma Tricolore
Ufficio Stampa

domenica 16 novembre 2008

Da oggi daremo tutto per la Provincia!

MINNELLA SI DIMETTE DA COMMISSARIO REGIONALE DEL PARTITO
“Una scelta presa per il bene del movimento e per una sua più rapida crescita” – Recita così la lettera di dimissioni consegnata domenica scorsa da Giuseppe Minnella durante la riunione di coordinamento regionale tenutasi a Vibo Valentia al segretario nazionale On. Luca Romagnoli.
Minnella, il più giovane segretario regionale di un partito in Italia con i suoi venticinque anni, ricopre infatti dall’ottobre 2007 anche la carica di commissario provinciale della federazione di Reggio Calabria: “due incarichi di prestigio che richiedono grande impegno e determinazione e che oggi mi pongono davanti una scelta ben precisa”.
Un gesto che ha fortemente impressionato l’on Romagnoli che ha avuto parole di stima per l’impegno profuso dal coordinatore dimissionario: “Prendo atto con dispiacere della decisione di Giuseppe di rimettere l’incarico”. E prosegue: “In Italia dimettersi da una carica è qualcosa a cui assistiamo molto raramente e quasi nessuno antepone al proprio interesse personale quello del partito. Sicuramente un gesto di attaccamento al partito”.
Durante la riunione l’ormai ex-coordinatore motiva così la sua decisione: “Il partito ha oggi in Calabria la forza di stare in piedi sulle proprie gambe; abbiamo raggiunto quindi l’obiettivo postoci lo scorso Febbraio” – Prosegue ancora Minnella: “La mia attenzione si rivolgerà adesso alla provincia di Reggio Calabria di cui mi onoro di ricoprire la carica di responsabile provinciale e che ho, a malincuore, un po’ trascurato nei mesi scorsi”.
Minnella durante la riunione dei quadri regionali ha quindi relazionato sul lavoro svolto negli otto mesi del suo mandato: “La struttura del partito rispetto al mio insediamento avvenuto a Febbraio è oggi molto più forte e radicata su tutto il territorio regionale grazie al lavoro svolto in collaborazione con gli altri dirigenti locali segno quindi che la Fiamma Tricolore è tutt’altro che spenta”. E i numeri presentati all’assemblea gli danno ragione: dieci nuove sezioni inaugurate negli ultimi mesi e iscritti triplicati rispetto al 2007. E infine non poteva mancare la solita stoccatina a destra: “chi pretendeva di prendere il nostro posto è ormai in chiara fase discendente”.

- Ufficio Stampa Fiamma Tricolore Calabria -

lunedì 10 novembre 2008

Arrogante e Stupida come... i francesi!

Gente che vai, paese che trovi e a cui ti conformi: la povera Carlà si vergogna ad essere italiana e benedice quella sua scelta di esser diventata francese! Commenta così la gaffe del Silvione nazionale: 'sono felice di essere diventata francese. Mi fa uno strano effetto ascoltare Berlusconi prendere alla leggera' l'elezione di Obama alla Casa Bianca e 'scherzare' sul fatto che il presidente eletto Usa e' '"sempre abbronzato''. E aggiunge: 'a volte sono felice' per il fatto di aver acquisito la nazionalita' francese".
Ma cara Carlà statti pure in Francia!! Siamo stufi di questo stupido sinistroidismo di voi "Vip", sempre pronti a sparare a zero contro il paese! Gente che non ha mai fatto un cazzo nella propria vita se non quello di mostrare un bel culetto e due cosce ed esser pagata per questo!!!
Io si, spesso critico il nostro paese, ma sono critiche fatte affinchè quella piccolissima parte di cittadini che mi legge possa un pò aprire gli occhi! Non lo dico per far eccitare i francesi!

E poi scusa: spesso ci lamentiamo di Silvio che tira certe bordate dalle labbra assurde (tranne smentire dopo 2 millesimi di secondo!) ma tu ne hai tirata un'altra micidiale: non hai niente meno di lui (di cazzate intendo non di tette!)
Io mi vergogno di te! Non lo farò mai di chi per guadagnare 800 euro al mese è costretto ad alzarsi alle cinque del mattino e magari è pure laureato con un paio di master alle spalle!
Contenta di essere francese??
Ma contenti noi!! E sinceramente Carlà: ma vattene affanculo tu e le baguettes!

giovedì 6 novembre 2008

IL FUTURO E' NERO!!! (in tutti i sensi)

FINALMENTE SONO FINITE!!! Cosa? Ma le elezioni americane per eleggere sto benedetto Presidente!
Ed era ora! Non se ne poteva più di sentire da un anno a questa parte di parlare di Obama, della Palin, della Clinton, di quel vecchietto (Mc Cain) messo alla gogna dal partito repubblicano dato per perdente fin dal 2004. Mi ha ricordato il povero Rutelli del 2001: un agnello sacrificale dal destino scontato.
E poi si ha il coraggio di dire che l'America è cambiata, l'America ha votato il suo primo presidente nero! E beh gli americani sono si un popolo folle di obesi e ingordi ma votare per la terza volta consecutiva un presidente repubblicano sarebbe come spararsi alle palle non credete???
Complimenti al neo presidente, l'uomo più potente del mondo dicono in tv: ma ancora vogliono farci credere alla storiella che è il presidente a comandare negli USA? Si bella questa battuta: come dire che in Italia il presidente del Consiglio è Silvio Berlusconi e non Gianni Letta.... ops.. forse questa non la dovevo dire! A proposito di potere: l'avete visto e sentito il caro Licio Gielli? Il suo disegno si sta realizzando ha detto! Vorrei dire al sig. Massone che se magari nel suo disegno portato avanti da Silvio c'avesse messo un pò di benessere per la gente, per l'italiano medio magari sarebbe stato più bello di quello scarabocchio che ne è uscito fuori!
Veniamo ai fatti di casa nostra: studenti in piazza contro la Gelmini. Il tema del mese: protestano tutti! Studenti elementari, medi, superiori, universitari, bidelli, presidi, rettori, sindacati e chi più ne ha più ne metta. Ah mi sono dimenticato i barboni quarantenni dei centri sociali: quelli protestano a prescindere tanto nella vita campati da papà e da rifondazione si sta benone!
Una massa sterminata di giovani e ignoranti italianetti che protesta per cosa? Per i tagli alla scuola elementare. Si, gli universitari protestano ma ancora la riforma per loro non è venuta fuori!! Si prospetta un mese caldo! Beh nelle nostre università si sa ci sono pochi soldi per i ricercatori, per le strutture per lo studio, per i libri, per il sostegno agli studenti in difficoltà economiche!
Guarda caso però sti soldi escono fuori per il porticciolo dell'università di Bari dove i professori, i baroni, attraccano le loro barche; escono fuori per le Mercedes dei rettori da 90.000 euro dotate di playstation e tv satellitare; escono fuori per fare i concorsi di assunzione di mogli, cugini, cognati. Ma la chicca è dell'università di Messina che ha bandito un concorso di 80 mila euro per un quadro! (tutte notizie riportate dal Corriere della Sera in un articolo di Gian Antonio Stella)
SPESE NECESSARIE SI DIRA'! Poi se manca la provetta al ricercatore che guadagna 250 euro al mese cosa cazzo ce ne fotte??? Se la vada a comprare oppure vai negli Usa e fuori dai maroni!
E per terminare poteva mancare la ciliegina sulla torta?? Certo che no! Ed ecco quindi un bel aumento di stipendio per i nostri affaticatissimi parlamentari: 1135 euro al mese in più sulla loro misera paga.
Camerati vi saluto, io non sono nè parlamentare nè barbone dei centri sociali quindi devo andare a lavorare! E con piacere aggiungo! Per i parassiti c'è sempre il DDT.