giovedì 6 novembre 2008

IL FUTURO E' NERO!!! (in tutti i sensi)

FINALMENTE SONO FINITE!!! Cosa? Ma le elezioni americane per eleggere sto benedetto Presidente!
Ed era ora! Non se ne poteva più di sentire da un anno a questa parte di parlare di Obama, della Palin, della Clinton, di quel vecchietto (Mc Cain) messo alla gogna dal partito repubblicano dato per perdente fin dal 2004. Mi ha ricordato il povero Rutelli del 2001: un agnello sacrificale dal destino scontato.
E poi si ha il coraggio di dire che l'America è cambiata, l'America ha votato il suo primo presidente nero! E beh gli americani sono si un popolo folle di obesi e ingordi ma votare per la terza volta consecutiva un presidente repubblicano sarebbe come spararsi alle palle non credete???
Complimenti al neo presidente, l'uomo più potente del mondo dicono in tv: ma ancora vogliono farci credere alla storiella che è il presidente a comandare negli USA? Si bella questa battuta: come dire che in Italia il presidente del Consiglio è Silvio Berlusconi e non Gianni Letta.... ops.. forse questa non la dovevo dire! A proposito di potere: l'avete visto e sentito il caro Licio Gielli? Il suo disegno si sta realizzando ha detto! Vorrei dire al sig. Massone che se magari nel suo disegno portato avanti da Silvio c'avesse messo un pò di benessere per la gente, per l'italiano medio magari sarebbe stato più bello di quello scarabocchio che ne è uscito fuori!
Veniamo ai fatti di casa nostra: studenti in piazza contro la Gelmini. Il tema del mese: protestano tutti! Studenti elementari, medi, superiori, universitari, bidelli, presidi, rettori, sindacati e chi più ne ha più ne metta. Ah mi sono dimenticato i barboni quarantenni dei centri sociali: quelli protestano a prescindere tanto nella vita campati da papà e da rifondazione si sta benone!
Una massa sterminata di giovani e ignoranti italianetti che protesta per cosa? Per i tagli alla scuola elementare. Si, gli universitari protestano ma ancora la riforma per loro non è venuta fuori!! Si prospetta un mese caldo! Beh nelle nostre università si sa ci sono pochi soldi per i ricercatori, per le strutture per lo studio, per i libri, per il sostegno agli studenti in difficoltà economiche!
Guarda caso però sti soldi escono fuori per il porticciolo dell'università di Bari dove i professori, i baroni, attraccano le loro barche; escono fuori per le Mercedes dei rettori da 90.000 euro dotate di playstation e tv satellitare; escono fuori per fare i concorsi di assunzione di mogli, cugini, cognati. Ma la chicca è dell'università di Messina che ha bandito un concorso di 80 mila euro per un quadro! (tutte notizie riportate dal Corriere della Sera in un articolo di Gian Antonio Stella)
SPESE NECESSARIE SI DIRA'! Poi se manca la provetta al ricercatore che guadagna 250 euro al mese cosa cazzo ce ne fotte??? Se la vada a comprare oppure vai negli Usa e fuori dai maroni!
E per terminare poteva mancare la ciliegina sulla torta?? Certo che no! Ed ecco quindi un bel aumento di stipendio per i nostri affaticatissimi parlamentari: 1135 euro al mese in più sulla loro misera paga.
Camerati vi saluto, io non sono nè parlamentare nè barbone dei centri sociali quindi devo andare a lavorare! E con piacere aggiungo! Per i parassiti c'è sempre il DDT.

8 commenti:

paola ha detto...

come lavori bene....ti stai impegnando stamattina

lucacanna ha detto...

Solo leggendo il nome del Segretario Di Stato (possibile) viene da ridere:
MR John Kerry (a proposito di fantocci e agnell sacrificali)
Avete capito bene...sarà lo stesso John Kerry ,membro della Skull and Bonese servo dei banchieri e massoni.
C'è poco da dire o pensare caro Direttore...l'unico politico libero che l'America abbia mai conosciuto fu JFK.
Come il nostro Duce tentò di cambiare il mondo e con il nostro Duce condivide la triste sorte che i traditori hanno riservato loro.

Anonimo ha detto...

obama è il nero da cortile di cui parlava malcom x...lui è uno strumento nelle mani delle multinazionali,della finanza,delle solite lobbies.dopotutto chi gliel'ha finanziata la campagna?I miliardari americani,quelli che si sono comprati le case dei poveri durante la crisi e che hanno alzato gli affitti.Poi chi?Soros.Uno dei più grandi finanzieri del mondo.
lucar

PM ha detto...

peppe,io tutto sommato ho forse anche piacere della vittoria di obama...speriamo che faccia del bene..
riguardo alla gelmini da bravo studente sono favorevole...non proprio favorevole ai tagli futuri per l università che l anno prossimo frequenterò...ma per il resto si..è stata un abile mossa per recuperare quattrini..e dal momento che ai cari signori del parlamento scoccia rinunciare ai loro bei soldoni...............

Marco ha detto...

Anche io confido in Obama, se non altro si infilerà in meno guerre di quello che avrebbe fatto McCain! Ma non capisco tutta l'attenzione mediatica che i mezzi di informazione riservano alle elezioni statunitensi, in fin dei conti, cosa ci cambia? Comunque, sono un giovane studente assolutamente contrario alla riforma della Gelmini, sono d'accordo con te nell'affermare che i tagli servivano altrove. Ad ogni modo continua così, sei già fra i miei miti, logicamente dietro Lui! (come lo chiamano gli anziani dalle mie parti).

Anonimo ha detto...

minnella,passa ne la destra,il blocco sociale nazionale,tilgher,staiti e tanti camerati ti aspettano per rafforzare l'ala rautiana.lascia stare romagnoli che ha cacciato iannone e che ogni giorno amoreggia col pdl.
un amico

- Direttore Resp. Ilduce.net; ha detto...

Caro Camerata,

siamo abituati in quest'area a fare troppi salti della quaglia da un partito all'altro.

Io ho avuto in vita mia solo la tessera della Fiamma Tricolore e solo quella avrò fino alla sua scomparsa che potrebbe essere anche imminente.
Quando ciò accadrà non smetterò di essere fascista: smetterò solo con questa politica balorda. Grazie a Dio non lo faccio per lavoro come altri.

Mi hai parlato di personaggi che cambiano idea come cambia il tempo: dov'era il sig. Storace nel 1995? Rifondare An? No grazie.

Un saluto cameratesco

H.D. ha detto...

BARACCA OSAMA

Di male in peggio!!!
L'unica possibilità di cambiamento sarebbe potuta arrivare solo da gente come Ralph Nader, Chuck Baldwin e soprattutto Ron Paul (uno dei pochi ad essersi sempre schierato contro il potere della Federal Reserve nonchè autentico conservatore e non "neocon"), preventivamente tagliati fuori da ogni possibilità di vittoria...
I due candidati principali, come sempre, sono entrambi finanziati e guidati nelle loro scelte, anche e soprattutto una volta eletti, dall'alta finanza e relative lobbies. Quindi uno o l'altro si può dire che cambi poco, ormai quel che c'è da fare è già deciso. Ma indubbiamente con Obama sarà peggio; egli è infatti la figura "politicamente corretta" di cui c'era bisogno, col suo essere democratico e quindi "buono" e per di più nero, cosa che ha spinto molti a votarlo solo per questo motivo, come se ciò fosse una qualità particolare e rappresentasse un vero cambiamento (il che non è meno razzista del credere il contrario, ma evidentemente c'è razzismo buono e razzismo cattivo...).

Ma come dicevo, proprio l'esser "buono" consentirà a Obama di continuare sulla strada di chi l'ha preceduto senza destare troppo scandalo e anzi credo si potrà permettere anche di peggio; più convinci gli altri della tua bontà, più ti sarà facile fregarli. Basta vedere la diversa percezione che molti hanno se una certa mossa viene fatto da "sinistra" o da "destra"; son cattive le guerre se a farle è Bush, si protesta e si manifesta con bandiere arcobaleno, ma se la guerra la fa un democratico ecco che diventa "necessaria" e "umanitaria" come lo fu quella di Clinton alla Jugoslavia (stessa commedia qui da noi)... Sono "a favore dei ricchi" le privatizzazioni e lo smantellamento dello stato sociale se fatti a destra, sono "necessari e indispensabili" se fatti a sinistra... Probabilmente vi sarà qualche apertura in più su temi secondari come i matrimoni gay o l'ambientalismo o qualche altra menata alla moda da vip ambasciatore dell'onu, tanto per dare il contentino a una parte di elettorato... Ma per il resto? ci sarà forse, per esempio, un tentativo di restituire la sovranità monetaria al paese, come tentarono Lincoln e Kennedy? Si rivedrà forse l'atteggiamento sempre favorevole alla politica aggressiva ed espansionista di Israele limitando il potere delle lobbies filoisraeliane? Si allenterà la pressione sul nemico storico russo che, messo alle strette, non starà certo fermo li a subire? Si ritireranno le truppe dal pantano mediorientale prima che sia troppo tardi almeno per salvare la faccia? Si incriminerà il precedente governo per quanto accaduto l'11 settembre aprendo finalmente una vera inchiesta sul caso?
No, non avverrà nulla di tutto questo, scoppierà magari il conflitto con l'Iran dopo l'ennesimo incidente/attentato capitato al momento giusto, l'aumento della povertà come conseguenza del liberismo senza regole porterà a nuove misure "di sicurezza" e ulteriori limitazioni delle libertà personali, l'iimgrazione incontrollata aumenterà, i rapporti con la Russia si deterioreranno coinvolgendo anche noi magari dopo qualche altro incidente pioltato simil-georgiano, ma che importa... ha vinto il "bene" e questo basta far credere che "yes, we can"...
Ma perfavoreeee!!!

p.s.:sicuramente la vittoria di McCain non avrebbe salvato il mondo, ma almeno il tutto sarebbe stato molto meno ipocrita e ci saremmo risparmiati festeggiamenti veltroniani e democretini con contorno di celebrità "impegnate"... E già questo sarebbe bastato a fare di una vittoria di McCain una bella notizia!!

p.p.
s: da leggere http://euro-holocaust. splinder. com/post/18960901/Uomini+del+Sistema+-+Parte+2