sabato 23 gennaio 2010

Crisi economica, Udc e Craxi – Il disagio della Fiamma Tricolore

Reggio Calabria - La politica dovrebbe essere cosa seria in quanto grazie ad essa un paese dovrebbe riuscire a far convergere la propria élite e trovare le soluzioni ai problemi sociali degli appartenenti alla comunità nel suo insieme. Le vie per realizzare tali soluzioni sono però diverse e da qui nasce il confronto sulle ideologie e sui diversi strumenti da utilizzare per arrivare al fine ultimo ovvero il benessere della collettività.
Facendo tali considerazioni non può quindi non emergere il disagio a cui oggi andiamo incontro e l’incapacità di comunicazione alle masse che il nostro partito soffre da sempre.
L’utilizzo del condizionale in apertura non vuole mettere in dubbio ciò che noi pensiamo della politica, ci mancherebbe, ma è necessario per descrivere ciò che la politica oggi dovrebbe essere e invece in Italia non è!
Abbiamo tutti sotto gli occhi un paese in difficoltà dall’economia strisciante, veniamo da un 2009 che ha visto lo scoppio di una grave crisi economica che ha fiaccato famiglie e imprese, il crollo del Pil, record di disoccupati e come al solito il gioco delle canaglie come la Fiat che grazie agli incentivi statali, ovvero i nostri soldi, ha addirittura aumentato i propri profitti ed il numero di veicoli venduti ponendo oggi in essere il ricatto di Termini Imerese.
Se agli slogan governativi simili a quelli di una famosa catena di prodotti tecnologici (“L’ottimismo è il sale della vita”) si sostituissero quelli più equilibrati di un qualsiasi economista di strada, anche il più scadente, capiremmo che proprio l’anno appena iniziato sarà quello più duro in quanto se nel 2009 per far fronte alla crisi sono state utilizzate risorse accumulate negli anni precedenti, per il 2010 famiglie e imprese si ritrovano senza tale tipo di ammortizzatore in quanto già esaurito!
Non a caso infatti al 31 dicembre sono state centinaia di migliaia i contratti Co.co.co non rinnovati e il dato dei disoccupati è destinato inesorabilmente a lievitare ancora!

3 commenti:

Pietro ha detto...

concordo peppe...
è un vero peccato che la fiamma soffra del male che hai menzionato..davvero,perchè al momento non vedo altre alternative che la destra,però è da ricordare che i numeri sono fondamentali..e sappiamo i limiti della fiamma..
putroppo è un problema che da sempre esiste,spiace non si sia riuscita ancora a trovare una soluzione..

Anonimo ha detto...

Amiable dispatch and this fill someone in on helped me alot in my college assignement. Gratefulness you for your information.

Anonimo ha detto...

vi siete venduti al pdl.bravi.ciro