mercoledì 23 novembre 2011

Napolitano: Ci sono un Italiano, un marocchino, un tedesco e un francese....

Fino a ieri iniziavano così le barzellette che ci si raccontava da bambini e nelle quali l'Italiano era sempre il tipo furbo che alla fine la scampava.

Fino a ieri appunto: oggi l'ennesimo disturbo di senilità presidenziale ci ha fatto intravedere della tragica realtà in quella che è stata sempre una barzelletta.
Il purtroppo ancora presidente della Repubblica delle Banane Giorgio Napolitano è intervenuto (ultimamente interviene su tutto!!!) sulla questione riguardante i figli di immigrati che nascono in Italia e secondo il quale gli stessi debbono avere fin da subito la cittadinanza italiana.
Insomma: nasci sul suolo italiano? Sei Italiano!
Immaginate se tale legge venisse approvata in tutti i paesi d'Europa: spesso molte famiglie di immigrati arrivano in Italia ma poi si trasferiscono diverse volte in Francia, Germania, etc.
Supponiate che la coppia prolifichi almeno un figlio in ciascun di questi paesi i genitori non sappiamo cosa sarebbero ma di certo i figli si. Avremmo un Francese, un tedesco e un Italiano.
Con un solo problema: questa non è una barzelletta.

Una nota a margine: molti stranieri, giustamente, vogliono conservare la loro nazionalità.
Di essere o diventare italiani (ricordiamo che ITALIANI SI NASCE!) a loro non frega proprio niente! Pensasse questo il presidente italiano.
Io stesso dovessi andare a vivere all'estero non rinuncierei a rimanere sempre e comunque italiano nonostante gente come Napolitano!
Sorpreso dai Tg italiani che intervistavano solo ed esclusivamente cinesi dall'accento romanesco o altre persone felicissime di poter diventare italiani oggi ho posto la domanda ad una decina di extracomunitari: ebbene nessuno, tranne uno, ha manifestato tale morbosa voglia di diventare italiano esprimendo con orgoglio l'appartenenza al proprio paese. Onore a loro.

L'ultimo, quello dubbioso in uno stentato italiano cosi ribatteva: basta che ho mangiare posso essere pure italiano, francese, marocchino...quello che vuoi cugino!
Ancora una volta VERGOGNA per i mass media italiani.

Per concludere: un consiglio e un auspicio per Napolitano; speriamo di vederlo presto presidente del Burkina Faso!

1 commento:

Anonimo ha detto...

MA SE FACESSIMO A QUESTI STRANIERI LO STESSO CHE LORO FANNO A NOI NEL LORO PAESE? PENSATE CHE POTREMMO STARE SENZA VISTO E PRETENDERE? O CHE CI LASCEREBBERO LIBERI ANZICHE' INCARCERARCI?NAPOLITANO E' ORA CHE COMINCI A PENSARE A TROVARSI UNA COMODA CASA DI RUIPOSO!!!