giovedì 1 dicembre 2011

Via la scrivania di Mussolini: sono antifascista!

Durante l'ultima puntata di Ballarò il comico Crozza, che magari sarà comunista, di sinistra, quel che si vuole, ma è comunque un grandissimo nel suo lavoro, si poneva una domanda tanto logica quanto banale: ma siamo sicuri che gli uomini di questo governo siano i migliori?

Tale dubbio era nato dal fatto che uno di costoro pensasse non fosse stato Monti ad averlo chiamato per dargli l'incarico di governo ma Crozza mentre imitava il presidente dell'attuale governo dittatoriale. Desumendone dunque che diversi di loro siano degli incompetenti (nelle materie non d'oggetto del loro lavoro di servitù a banche e poteri forti) Crozza gli ordinava perentoriamente di "abbandonare l'ufficio".

Oggi si è distinto invece un altro scienziato: il sig. Moavero, ministro agli affari europei. Pensate un pò: nell'ufficio assegnatogli la sua scrivania era quella di Mussolini! Il ministro disturbato da ciò ne ha chiesto la rimozione spiegando: "sono antifascista".

Ebbene si signori. Sembrano barzellette ed invece è la triste realtà! L'Italia è finita nelle mani di simili imbecilli! Cosa possiamo provare se non pena per questa gente?? E dove costoro porteranno il nostro paese? E se ci fosse qualche antitedesco dichiareremo guerra alla Germania? E se ci fosse qualcuno allergico alle fragole ne impediremo la produzione?
Con simili genietti mai dire mai!

Caro signor ministro, in fondo siamo felici per questa decisione.
Non potrà infatti inzozzare con le sue mani da tecnocrate la scrivania di un uomo che ha fatto la storia. Lei al massimo potrebbe sporcarla degli sporchi affari che il governo dittatoriale di cui parte, in quanto non eletto da nessuno,metterà in atto in questo, speriamo breve, periodo.

Ma come: abbiamo creato un governo d'emergenza, siamo in piena recessione, tutti gridano si salvi chi può e costui, uno dei nuovi ministri, uno dei novelli nostri salvatori a cosa pensa?? Alla scrivania appartenuta a Mussolini?????????
Una domanda davvero vorrei porgliela qualora ci trovassimo faccia a faccia: ma davvero non si vergogna di una cosa simile? nemmeno poco poco?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Dovrebbero bruciarla quella scrivania

- Direttore Resp. Ilduce.net; ha detto...

Come al solito le merde non si firmano mai. Ignavi

Anonimo ha detto...

Caro "ministro", la dia a me la scrivania di Mussolini!!

Anonimo ha detto...

ops,un valorosissimo anonimo lascia il suo intelligentissimo commento...onore a te novello Leonida...........


Francesco Noli