venerdì 27 gennaio 2012

27 Gennaio: Giornata della memoria... della stangata!


Oggi 27 Gennaio sarà la giornata della memoria della stangata, del furto perpetrato dal Governo sulla busta paga di oltre 30 milioni di Italia. La Manovra del sig. Monti, dipendente Goldman (insieme a Prodi, Draghi, Ciampi) ha tagliato i finanziamenti alle regioni per il comparto trasporti prevedendo di recuperare parte della somma con l'aumento dell'addizionale irpef regionale dello 0,33% sul reddito mensile lordo.
Tale imposta passa dallo 0,90% al 1,23%. Le regioni potranno aumentarla a loro discrezione di un altro 0,30%, cosa già fatta praticamente, e quelle in deficit sanitario di un ulteriore 0,50%. Totale: dallo 0,90 ad oltre il 2%! Al Sud, dove è noto il benessere e la ricchezza rispetto il resto del nostro povero paese, ovviamente il salasso maggiore!
Molti milioni di Italiani (altri l'avranno dal prossimo mese) hanno trovato stamane l'amara sorpresa: sulla propria busta paga infatti c'era segnata per ben due volte l'addizionale regionale. Un errore? Niente affatto!
Sveliamone il motivo: Il primo addebito riguarda il nuovo importo di addizionale regionale che andremo a pagare da quest'anno e che troverete notevolmente aumentato rispetto la quota mensile che veniva trattenuta nel 2011. Il secondo addebito, di importo superiore, rappresenta invece il parziale conguaglio per l'anno 2011: il Governo degli Abusivi non eletti infatti, sostenuto dal Parlamento degli incompetenti, anzichè abbassarsi lo stipendio da fame, che poverini già percepiscono, ha pensato bene di rendere retroattiva questa norma addirittura dal 1 Gennaio 2011!
Ecco dunque che i nostri redditi, già colpiti dai continui salassi di aumenti tra carburante, luce, gas, spesa, tasse, assicurazioni etc., saranno colpiti quest'anno dalla maggior trattenuta calcolata per tutto l'anno 2011! Fantastico! Non riescono ad abbassarsi di un euro lo stipendio ma quando si tratta di colpire i normali contribuenti diventano diabolici inventando la "Tassa Retroattiva".

Ovviamente questa differenza è stata pagata in parte questo mese (su un reddito di 20 mila euro sono circa 55 euro) mentre il conguaglio restante verrà trattenuto alla fonte tra Marzo e Maggio (dapprima cosi era stato  deciso) o dilazionato a rate per tutto l'anno. 
In parole povere: oggi è stato realizzato l'ennesimo vero e proprio furto sulle buste paga di oltre 30 milioni di italiani.  Avete sentito qualcosa al Tg? No, i media asserviti tacciono. Eppure si parla di circa 3 miliardi di Euro!!? Ah no vero! Siamo in Italia: è in corso il processo mediatico a Schettino e poi oggi è la giornata dei balocchi... 
Condannano gli aguzzini del passato e loro fanno peggio nel presente. Entrambi esempi da non seguire.

Nessun commento: